La storia dell’azienda CALIMAR ha avvio agli inizi del novecento, quando Maria Linfozzi, giovane e ambiziosa imprenditrice, prese a lavorare la paglia e a creare i primi cappelli.
Erano anni difficili e di trasformazione, quelli dell’Italia di quel tempo, ma la voglia di emergere era tale da imprimere una spinta determinante alla crescita dell’impresa.
Uno sviluppo deciso e costante, negli anni successivi, ha poi permesso all’azienda di posizionarsi, con successo, all’interno di un mercato in rapido sviluppo, grazie anche alla qualità e alla professionalità indiscusse, due veri e propri assi nella manica e che risulteranno vincenti.
Poi, nel 1980, la svolta. Nasce la nuova immagine aziendale, il volto moderno della Calimar. E’ questa la risposta alle nuove esigenze di mercato, fattosi, nel frattempo, più competitivo e dinamico.
Un’attenzione accuratissima all’evoluzione della moda e della società, a cui si affianca la necessità di ampliare la distribuzione in varie parti del mondo, confrontandosi con sempre nuove realtà.
Questa, in fondo, è la storia di molte aziende italiane. Per noi, però, è la nostra storia. Un lunghissimo filo senza nodi e che, da oltre un secolo continua a raccontare la stessa storia, con lo stesso spirito, ma migliorandone, ogni giorno, il contenuto.

Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è già visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.
(Josè Saramago)